Contributo regionale contro lo spopolamento dei piccoli centri

Nuove normative

Come ogni mese torna la consueta rubrica immobiliare curata dal Team Vendo e Affitto. 

Vi sarà ormai nota la nostra mission: VALORIZZARE IL PATRIMONIO IMMOBILIARE. Per raggiungere questo obiettivo, non ci limitiamo a offrirvi le migliori soluzioni per i vostri immobili, ma ci impegniamo anche a promuovere il nostro territorio. 

In Abruzzo, così come in tantissime altre regioni italiane, ci sono paesi che si trovano in zone di grande bellezza naturale e storica, che però, per diversi motivi, soffrono il tema dello spopolamento, un fenomeno che si manifesta da diversi decenni e che ha ripercussioni negative sia sul piano sociale che economico. 

Questo ha come conseguenza la svalutazione immobiliare, con immobili in vendita a prezzi irrisori o addirittura simbolici. Negli ultimi anni molte sono le iniziative promosse da diversi comuni italiani, soprattutto nel Sud, come le famose “case a 1 euro”. Privati che “regalano” i propri immobili perché non più abitati.

Alla luce di questo, se avete sempre sognato di vivere in pace e lontano dal caos cittadino, circondati dalla natura e da un’aria salubre, questo è il momento ideale: potreste beneficiare di un aiuto economico da parte della Regione.

A seguito del calo demografico registrato tra il 2017 e il 2022 del -2,89 %, anche la Regione Abruzzo, con la L.R. n 32 del 2021, ha deliberato una serie di azioni per incentivare la rivitalizzazione del tessuto sociale ed economico dei piccoli comuni. La legge prevede infatti una serie di interventi volti a sostenere la permanenza e l’attrazione di nuovi residenti nei Comuni montani.  Per ogni nucleo familiare che trasferisce la propria residenza in un comune di montagna della Regione Abruzzo con meno di 3.000 abitanti, e la mantiene per almeno cinque anni, è riconosciuto un premio che ammonta a 2500 euro annui per un triennio. Tale contributo viene raddoppiato per quelle famiglie che aprono anche un’attività economica nel comune.

L’incentivo è valido per i residenti all’estero che vogliono rientrare in Italia, per i cittadini Italiani di altre regioni ma anche per coloro che sono già residenti sul territorio regionale in un comune di più di 3000 abitanti.

Aderire a questa iniziativa è semplicissimo: basta compilare il modulo presente sul sito della Regione Abruzzo e inviarlo entro il 15 ottobre del 2023.

La L.R. n 32 del 2021 della Regione Abruzzo si inserisce in un quadro normativo nazionale e regionale che riconosce il ruolo strategico dei territori montani per lo sviluppo sostenibile del Paese: un importante passo avanti nella tutela e nella valorizzazione dei piccoli Comuni di montagna, che costituiscono una parte significativa del patrimonio identitario, culturale e naturale dell’Abruzzo.

Lo spopolamento dei comuni montani dell’Abruzzo è una sfida che richiede impegno e responsabilità da parte di tutti. Per contrastare questo fenomeno, Vendo e Affitto da anni propone diverse soluzioni immobiliari nei territori interni dell’alto Vastese, adatte ad ogni esigenza e budget. Tra queste, ci sono immobili perfetti per l’avvio di attività turistiche o ricettive, come le case e gli appartamenti vacanze (CAV), strutture che godono anche di una tassazione agevolata per i primi 5 anni. In questo modo, si possono ottenere i 15.000 euro e gli ulteriori proventi ospitando turisti o viaggiatori occasionali nella propria casa vacanza, contribuendo nel frattempo alla valorizzazione del territorio e alla creazione di occupazione.

Se siete interessati a questa opportunità, vi consigliamo di consultare il nostro sito o contattarci (per email, a sansalvo@vendoeaffitto.com, o tramite le nostre pagine social @vendoeaffittoimmobiliare): potrebbe essere l’occasione giusta per cambiare vita e trasferirvi in una delle splendide località montane dell’Abruzzo.

Geometra Simone Berardi

Vendo e Affitto

Contattaci
Vendo e Affitto